Santuario Madonna del Piastraio o del Bellamore (Stazzema)

Chiesa
Santuario Madonna del Piastraio o del Bellamore (Stazzema)

Unico santuario mariano della Diocesi di Pisa. Sul luogo del Santuario ed al posto di esso, un tempo sorgeva una “marginetta” (edicola) con l’immagine della Madonna del Bell’Amore. Date le cattive condizioni del dipinto Bartolomea Bertocchi, paesana che si occupava dell’accoglienza dei pellegrini, commissionò al pittore Guglielmo Tommasi una nuova immagine della Madonna con il Bambino (1772). In seguito alle grazie concesse ad alcuni pellegrini dall’immagine della Madonna, la devozione mariana al Piastraio assunse sempre più importanza e molti ex-voto vennero donati alla chiesa. Ogni giorno i cavatori nel percorso di ritorno dal lavoro si fermavano a rendere omaggio all’immagine della Madonna che si trovava originariamente in una edicola, attorno a cui poi si sviluppò il complesso del Santuario, per una preghiera. Nel 1821, data la crescente affluenza dei fedeli, Don Costantino Apolloni decise di costruire il santuario sul luogo della “marginetta”. Il culto mariano del Piastraio, unico santuario mariano della Diocesi di Pisa, venne ricordato da Papa Giovanni Paolo II dal balcone del palazzo arcivescovile di Pisa il 24 settembre 1989. La Seconda Guerra Mondiale e la chiusura delle cave causarono il declino dell’edificio.

Indirizzo: Piazza Santa Maria Assunta 1 - 55040 Stazzema

Foto tratta da www.santuariodelpiastraio.it
 

Ultima modifica

15/02/2017

Condividi

Associazione Nazionale Città delle Grotte

Sede legale: Piazza Municipio 5,66018 Taranta Peligna (Ch)
Tel. / Fax : 0872 91 01 18 - Em@il: info@cittadellegrotte.it
Segreteria e Comunicazione:
Tel. 0863 19 40 278 - Fax: 0863 74 31 178 - Mobile: 3938950836
Em@il: ufficiostampa@cittadellegrotte.it
PEC: cittadellegrotte@pec.it

Il sito dell' Associazione Nazionale Cittā delle Grotte č un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework